STORIA DELLA CREMAZIONE

Fino al recente passato, l’usanza di incenerire i corpi dei defunti è stata limitata da riserve di vario genere, soprattutto dall’idea che tutto svanisca con la salma che brucia tra le fiamme, e che cremare una persona cara, quindi, impedisca il cammino verso immortalità. In realtà fin dai tempi più antichi le civiltà e le…

Dettagli

NUOVE SEPOLTURE ECOLOGICHE

Si stanno diffondendo, in maniera consona ai pensieri imperanti sulla conservazione del pianeta, nuove forme di sepoltura ecologiche, non  tutte lecite nella totalità dei paesi, specialmente in Italia. In Inghilterra ad esempio sono comuni i cimiteri verdi,  dove le lapidi sono sostituite da rigogliosi alberi commemorativi. Lo stato di Washington è il primo stato Usa a…

Dettagli

IL CIMITERO VERTICALE

Nelle Filippine, si trova la località di Sagada, un paesino sulle montagne della Cordillera famoso per una antica e curiosa pratica funeraria: quella delle “bare sospese”. Queste sono sorrette da travi che sporgono dalla superficie verticale; alcune sono poggiate sfruttando le sporgenze naturali della roccia ed alcune hanno appesa accanto una sedia. L’usanza funeraria, risalente…

Dettagli

IL COLORE DEL LUTTO

Nella tradizione italiana, il colore del lutto è sicuramente il nero. Tale usanza è quasi totalmente scomparsa, ma fino a non molto tempo fa era pratica diffusissima. Le donne vestivano completamente di colore nero, mentre gli uomini indossavano una fascia nera sul cappello o al braccio. Questa pratica era tipica nelle regioni meridionali, soprattutto in Sicilia. L’usanza ha…

Dettagli

USANZE ANTICHE NEL SUD ITALIA

In Italia, esistono e sopravvivono usanze funebri diverse che variano a livello regionale. Al sud, fino a non molti anni fa, era consuetudine pagare alcune donne perché piangessero il defunto Le cosiddette “nenie”, eredi dell’antichissima tradizione delle prefiche romane. A Napoli, si è conservato il rito di portare zucchero e caffè a casa dei parenti del defunto,…

Dettagli