Mantova, il tempio è un museo

A Mantova il primo tempio crematorio è stato costruito nel 1887, al cimitero monumentale di Borgo Angeli: anche se obsoleto è stato conservato, a memoria della storia della cremazione in città. La visita è di grande interesse, per la presenza di numerose epigrafi, urne e piccoli monumenti di pregio artistico, dalla seconda metà dell’Ottocento all’inizio…

Dettagli

Cremazione, il “sì” dei residenti

L’ufficio stampa del Comune di Castelfiorentino ha reso noto l’esito di un sondaggio tra la popolazione, a proposito della costruzione di un impianto crematorio nei pressi del cimitero della frazione Cambiano. «Durante questo percorso, sono già state ampie e argomentate le osservazioni formulate da alcuni cittadini, che sono state già recepite dall’amministrazione – segnalano dall’ufficio…

Dettagli

Cremazione, parla un vescovo

Ecco un estratto dell’intervento del vescovo di Grosseto, mons. Rodolfo Cetoloni, in occasione dell’inaugurazione del nuovo tempio crematorio nella sua città: «Quello del crematorio è un servizio pubblico di cui, in questo ultimo anno, si è percepita più chiara l’opportunità, non solo per il nostro territorio, ma anche per aiutare realtà cimiteriali sovraccariche e in…

Dettagli

Germania, le ceneri in chiesa

“Centri cattolici di elaborazione del lutto e di conservazione delle ceneri”: è un esperimento iniziato in Germania, nella diocesi di Amburgo. Nella parrocchia dedicata a San Tommaso Moro, alla periferia di Amburgo, le urne cinerarie vengono collocate sia in chiesa sia nel giardino. Qui ha anche sede un centro che aiuta i congiunti a elaborare…

Dettagli